domenica 21 giugno 2009

OMELIE DEL SANTO CURATO D'ARS


Parole di Giovanni Maria Vianney sul Sacerdtote

Se avessimo fede, vedremmo Dio nascosto neL sacerdote come una luce dietro il vetro, come il vino mescolato all'acqua.
Quando iL sacerdote è all'altare o sul pulpito, dobbiamo guardarlo come se fosse Dio stesso.
Quanto è grande il sacerdote! Se egli si comprendesse, morirebbe. .. Dio gli ubbidisce: dice due parole e Nostro Signore scende dal cielo.
Se non vi fosse il sacramento dell'Ordine non avremmo Nostro Signore. Chi è che lo ha messo la, nel tabernacolo? Il sacerdote. Chi ha accolto l'anima nostra al suo ingresso nella vita ? Il sacerdote. Chi la nutre per darle la forza di compiere il suo pellegrinaggio? Il sacerdote. Chi la preparerà a comparire innanzi a Dio, lavandola per l'ultima volta nel sangue di Gesù Cristo? Il sacerdote, sempre il sacerdote. E se quest'anima viene a morire, chi la risusciterà, chi le renderà la calma e la pace? Ancora il sacerdote...Dopo Dio, il sacerdote è tutto!... Lui stesso non si capirà bene che in cielo".

"Se comprendessimo bene che cos’è un prete sulla terra, moriremmo: non di spavento, ma di amore... Senza il prete la morte e la passione di Nostro Signore non servirebbero a niente. È il prete che continua l’opera della Redenzione sulla terra... Che ci gioverebbe una casa piena d’oro se non ci fosse nessuno che ce ne apre la porta? Il prete possiede la chiave dei tesori celesti: è lui che apre la porta; egli è l’economo del buon Dio; l’amministratore dei suoi beni... Lasciate una parrocchia, per vent’anni, senza prete, vi si adoreranno le bestie... Il prete non è prete per sé, lo è per voi".
Solo in cielo si comprenderà la felicità di celebrare la messa.

Il sacerdote non è sacerdote per sé. Non può assolvere se stesso. Non può amministrare i sacramenti a se stesso. Egli non è per se stesso: è per voi.
Non sarebbe male se un sacerdote morisse a forza di fatiche e di pene sopportate per la gloria di Dio e la salvezza delle anime.

ANNO SACERDOTALE




19 giugno 2009: È la solennità del Sacro Cuore di Gesù,
si celebra la Giornata mondiale di preghiera per la santificazione dei sacerdoti
e oggi inizia l'Anno Sacerdotale voluto da Benedetto XVI.

giovedì 11 giugno 2009

Come rispondere alla Vocazione




E' un video amatoriale registrato in una delle ultime uscite di Don Tonino Bello, prima della sua morte, in cui accoglie agli ordini minori due candidati. E' un video che fa riflettere chi si appresta ad un percorso vocazionale o chi è in ricerca vocazionale, per riflettere sul grande dono della vita e della vocazione. Sono parole sante di un uomo che prima di predicare, viveva il Vangelo!
Manda o Signore apostoli Santi nella tua chiesa!